SuperCinema Estivo 2020

Dove sei: Homepage > Notizie e comunicati > Notizie Cinema > SuperCinema Estivo 2020

30-06-2020

Anteprime, prime visioni, presentazioni con i registi e il meglio del cinema italiano e internazionale nella seconda parte della programmazione del SuperCinema Estivo di Modena, prima arena ad aprire in regione, che in queste settimane ha avuto una media di 300 spettatori e spettatrici a serata, che con la platea ridotta dalle attuali normative significa una sala quasi sempre a capienza massima. “Il pubblico ha risposto con slancio, correttezza e disponibilità alla riapertura”, spiega Greta Barbolini, presidente dell’associazione SuperCinema Estivo: “Non si è verificato nessun problema nel rispetto delle norme anti Covid-19, anche grazie alla preziosa presenza dei volontari della Croce Blu a disposizione del pubblico in sala. Apprezzato il servizio di biglietteria web, anche per lo sconto di 1 euro a biglietto, che rappresenta l’opzione scelta dal 70% degli spettatori. Sono 73 gli abbonati e 296 la media di presenze nel mese di giugno. Con il pluripremiato Parasite, il film più gettonato in questa prima tranche, posti esauriti e decine di potenziali spettatori che speravano in un posto libero.  Con la seconda parte assecondiamo la voglia di cinema e di estate dei modenesi, forti dei risultati del periodo di prova, portando a sei le serate di apertura e presentando tre  film in assoluta prima visione”.

Tra le novità di luglio, appuntamenti musicali, la presenza in sala dei registi Ginevra Elkann, al suo debutto con “Magari” e Stefano Cipani con “Mio fratello rincorre i dinosauri”, le anteprime assolute di “Il meglio deve ancora venire” di Alexandre de La Patelliere e Matthieu Delaporte; “Un divano a Tunisi” di Manele Labidi Labbè e la prima visione de “Il delitto Mattarella” di Aurelio Grimaldi, che fa parte della rassegna “Accadde domani: un anno di cinema italiano” in collaborazione con Fice Emilia Romagna, che presenta alcuni dei film italiani più interessanti della passata stagione, come “Hammamet” di Gianni Amelio e “Gli anni più belli” di Gabriele Muccino. Non mancheranno le opere internazionali come “Jojo Rabbit” di Taika Waititi, “Un giorno di pioggia a New York” di Woody Allen e le repliche di cult come “Joker” di Todd Phillips, “Parasite” di Bong Joon-ho e “C’era una volta a… Holywood” di Quentin Tarantino, che hanno segnato il tutto esaurito alla prima proiezione. Nel rispetto delle attuali linee guida per contenere la diffusione del Covid-19, si potranno acquistare i biglietti online, le sedute saranno numerate e sarà obbligatorio indossare la mascherina per accedere in sala ed evitare assembramenti. Specifiche istruzioni saranno messe a disposizione in sala. Per la seconda tranche di programma, fino al 31 luglio, il SuperCinema Estivo sarà aperto nelle serate di lunedì, martedì, mercoledì, venerdì, sabato e domenica. Il punto bar è gestito da Juta Cinemara e il controllo del rispetto delle norme vedrà il supporto della Croce Blu di Modena. Il programma è consultabile sulla pagina Facebook SuperCinema Estivo Modena.

ACQUISTA IL TUO BIGLIETTO ONLINE  e ricordati che puoi scaricare  gratuitamente l'app Webtic Prenotazioni Cinema sul tuo smartphone

Rimborso biglietti

Hai acquistato un biglietto online su webtic (sito o app) e sono state registrate più transazioni dalla tua carta? Se lo hai fatto prima del 21 giugno puoi scrivere ad assistenza@webtic.it per avere il rimborso delle transazioni in più. Dal 22 giugno si sono risolti i problemi tecnici a sito e app per l’acquisto dei biglietti online e da questa data il rimborso avverrà solo in caso di cancellazione della proiezione causa maltempo.

Come ogni anno, in caso di maltempo diffuso nel corso della giornata, la decisione in merito alla sospensione della proiezione sarà presa a ridosso dell'orario previsto di inizio proiezione. I biglietti prevenduti in biglietteria e su webtic saranno sostituiti con altro titolo d'accesso solo qualora lo spettacolo non abbia inizio causa pioggia e solo se i possessori si rivolgono alla biglietteria con il biglietto originale integro prima dell'inizio del film. Per nessuna altra ragione saranno sostituiti o rimborsati biglietti.

La seconda parte della stagione, il programma

Lunedì 6 luglio torna “Cena con delitto – knives out” di Rian Johnson, con Daniel Craig, Chris Evans, Jamie Lee Curtis protagonisti di una divertente rivisitazione di un giallo vecchio stampo alla Agatha Christie. Martedì 7 spazio al cinema italiano con la rassegna “Accadde domani: un anno di cinema italiano” che presenta “Hammamet” di Gianni Amelio, film biografico incentrato sulla figura di Bettino Craxi, uno degli uomini politici più importanti della Repubblica Italiana. L’opera racconta gli ultimi anni di Craxi, magistralmente interpretato da Pierfrancesco Favino. Mercoledì 8 il premio Oscar Bong Joon-ho torna con “Memorie di un assassino – memories of murder”, che racconta le vicende di un villaggio della Corea del Sud, dove durante gli anni del regime un serial killer miete vittime, sfuggendo alla polizia. Venerdì 10 ancora cinema italiano con “Accadde domani”: “Magari” di Ginevra Elkann, nuova voce del cinema italiano che sarà presente in sala alle 21 per dialogare con Fabrizio Grosoli, direttore artistico del Modena ViaEmiliaDocFest. Il film racconta la storia di tre fratelli che trascorrono un po’ di tempo con il padre, separato dalla madre, e con la sua compagna, con il sogno non troppo segreto di rivedere insieme i genitori e che ci mostra, con delicatezza, la nostalgia di chi vive una mancanza affettiva. Nel cast Riccardo Scamarcio e Alba Rohrwacher. Sabato 11 il film francese “La Belle Epoque” di Nicolas Bedos, una commedia che risale il tempo e solleva lo spirito attraverso la storia di Victor e Marianne, coppia innamorata giunta al capolinea, e a un viaggio nel passato che proietterà il protagonista nel futuro. Con Daniel Auteuil e Fanny Ardant. La proiezione sarà anticipata, alle 19, da “Una radio sul comò” a cura di Radio Tempi Tecnici con ospite speciale Rodolfo Sacchettini, parte del progetto Frequenze del Teatro Drama (prenotazione obbligatoria a info@dramateatro.it) e a seguire, alle 20.30, da Benny Benincasa che presenta il suo singolo “Super cinema estivo” (su YouTube, Spotify e in tutti i digital store). Domenica 12 luglio arriva “Judy” di Rupert Goold, che racconta l’ultimo periodo della vita della grande diva Judy Garland – protagonista de “Il mago di Oz” – magistralmente interpretata da Renee Zelweger, premiata come miglior attrice agli Oscar 2020. Le proiezioni proseguono lunedì 13 con il ritorno di “C’era una volta a… Hollywood” di Quentin Tarantino, che si esercita su uno dei casi criminali più celebri degli anni Sessanta, l’omicidio di Sharon Tate, quando Hollywood perdeva la sua innocenza sotto i colpi del martello di Charles Manson e dei suoi adepti. Nel cast stellare Brad Pitt, Leonardo Di Caprio, Margot Robbie ed Emile Hirsch. Martedì 14 arriva “Sorry we missed you” di Ken Loach, che dopo il successo di “Io, Daniel Blake” torna dietro la macchina da presa per raccontare lo sfruttamento del lavoro nel Regno Unito, imponendo allo spettatore un confronto diretto con i precari, gli sfruttati e i nuovi schiavi. Con Kris Hitchen e Debbie Honeywood. Mercoledì 15 torna l’acclamato “Piccole Donne” di Greta Gerwin, tratto dall’omonimo romanzo di Luisa May Alcott e premiato con un Oscar nel 2020. Il film offre una lettura personale della regista, che mette in luce gli ostacoli sulla strada dell’autonomia femminile, ed è interpretato da un cast di stelle tra cui spiccano Emma Watson, Saoirse Ronan e Timothée Chalamet. Venerdì 17 serata all’insegna del cinema italiano con “Accadde domani” e la presentazione di “Mio fratello rincorre i dinosauri” di Stefano Cipani, che sarà presente in sala alle 21 per dialogare con la giornalista Serena Fregni. Basato sull’omonimo romanzo autobiografico di Giacomo Mazzaron, il film è un racconto di formazione adolescenziale di due fratelli, Jack e Giò, quest’ultimo con la sindrome di down che per l’altro fratello diventa un segreto da non svelare. Con Alessandro Gassman e Isabella Ragonese. Sabato 18 luglio torna “Joker” di Todd Philips (v.m. 14 anni), che si è aggiudicato l’Oscar 2020 per il migliore attore grazie all’interpretazione di Joaquin Phoenix e come miglior colonna sonora. Tratto dai fumetti della DC Comix, si tratta del primo stand-alone del noto personaggio e offre una riflessione sul come nascono i cosiddetti mostri della società, che sono prodotti della stessa che li nutre con illusioni e delusioni, mescolando spettacolo pubblico e degrado morale. Nel cast anche Robert De Niro e Zazie Beetz. Cinema italiano, domenica 19, con “Accadde domani” che presenta “Gli anni più belli” di Gabriele Muccino. Il film racconta la storia di quattro amici, nell’arco di quarant’anni, dal 1980 a oggi, tracciando il commovente ritratto di una generazione. Cast stellare con Pierfrancesco Favino, Micaela Ramazzotti, Kim Rossi Stuart e Claudio Santamaria. La rassegna prosegue lunedì 20 con “La dea fortuna” di Ferzan Ozpetek, che con una commedia che fa ridere e commuovere racconta una storia di coppia e di famiglia, dove l’arrivo inaspettato di due bambini cambia gli equilibri e costringe i due protagonisti ad affrontare se stessi. Con Stefano Accorsi, Edoardo Leo e Jasmine Trinca. Martedì 21 anteprima assoluta de “Il meglio deve ancora venire” di Alxandre de La Patelliere e Matthieu Delaporte, una commedia alla francese, leggera ma con spunti di riflessione, che affronta il tema dell’amicizia al maschile e della malattia. Mercoledì 22 arriva “Criminali come noi” di Sebastian Borensztein, adattamento del romanzo di Eduardo A. Sacheri, una commedia proletaria nell’argentina sull’orlo della crisi economica e sociale che la investì al debutto degli anni Duemila. Venerdì 24 è la volta dell’acclamato “Jo Jo Rabbit” di Taika Waititi, favola nera che misura l’impatto della guerra e dei fascismi sugli spiriti innocenti raccontato la storia di un giovane ragazzo, seguace di Hitler, che scopre che la madre nasconde un bambino ebreo. Premiato agli Oscar come miglior sceneggiatura non originale, è interpretato da Scarlett Johansson, Roman Griffin Davis e Thomasin McKenzie. Sabato 25 ancora un’anteprima assoluta con “Un divano a Tunisi” di Manele Labidi Labbè, regista che ritrova le sue radici attraverso l’epopea di Selma, eroina scapigliata in bilico tra due culture, che da Parigi torna nella città di origine, Tunisi, per aprire uno studio di psicoanalisi in un paese – e una società – in piena ricostruzione. Con la straordinaria Golshifteh Farahani. Domenica 26 luglio si piange e si ride con l’ultimo film di Woody Allen, “Un giorno di pioggia a New York”, una commedia romantica che racconta la storia di due fidanzatini del college, i cui piani per un weekend romantico da trascorrere insieme a New York vanno in fumo non appena mettono piede in città. Con Thimotèe Chalamet, Elle Fanning, Selena Gomez e Jude Law. Lunedì 27 torna “L’ufficiale e la spia” di Roman Polansky, che racconta il caso Dreyfuss, che sconvolse l’opinione pubblica francese alla fine del XIX secolo, con la storia del capitano ebreo accusato di aver passato informazioni ai tedeschi ed esiliato sull’Isola del Diavolo. Con Luis Garrel, Emanuelle Seigner e Jean Dujardin. Ritorno anche per l’acclamato “Parasite” di Bong Joon-ho (v.m. 14), martedì 28, premiato come miglior film, miglior regia e miglior sceneggiatura originale agli Oscar 2020. L’opera racconta il nostro tempo attraverso la narrazione di un evento traumatico che scuote una famiglia, mettendo a nudo le disuguaglianze delle classi sociali, che sono purtroppo comuni in Corea come nel resto del mondo. Mercoledì 29 arriva in prima visione “Il delitto Mattarella” di Aurelio Grimaldi, che a quarant’anni dall’omicidio del presidente della Regione Sicilia, Piersanti Mattarella, decide di raccontare la vicenda giudiziaria in un film “alla vecchia maniera”, che è anche un documento di impegno civile. Con Antonio Alveario e Claudio Castrogiovanni. Il mese di luglio si chiude venerdì 31 con “The Farewell – una bugia buona” di Lulu Wang, commedia che sorprende per i toni sereni e delicati e che narra la storia di una famiglia che cerca di organizzare un matrimonio prima che la nonna muoia. Con Zhao Shuzhen.

La prima parte della stagione, il programma

Venerdì 19 giugno si parte con “Pavarotti” di Ron Howard, un documentario che racconta la storia, la voce, i segreti e la leggenda di Big Luciano e del suo incredibile percorso, da figlio di un fornaio a superstar internazionale capace di trasformare per sempre il mondo dell’opera. La serata, a ingresso gratuito e che rientra nel programma della Festa della Musica, inizierà alle 20.30 con i saluti inaugurali e il concerto lirico “I tre tenori di Raina Kabaivanska” a cura dell’Istituto “Vecchi – Tonelli” di Modena e interpretato da Reinaldo Droz, Giuseppe Infantino, Davide Ryu con Paolo Andreoli al pianoforte (prenotazione dei biglietti gratuiti su eventbrite). Sabato 20 giugno si prosegue con l’acclamato “Piccole Donne” di Greta Gerwin, tratto dall’omonimo romanzo di Luisa May Alcott e premiato con un Oscar nel 2020. Il film offre una lettura personale della regista, che mette in luce gli ostacoli sulla strada dell’autonomia femminile, ed è interpretato da un cast di stelle tra cui spiccano Emma Watson, Saoirse Ronan e Timothée Chalamet. Domenica 21, come da tradizione, torna “Soundtracks: Anemic Cinema” a cura di Centro Musica Modena, a ingresso gratuito (prentazione biglietti su eventbrite). Una proiezione e sonorizzazione dal vivo di cortometraggi dell’avanguardia del secolo scorso con gli studenti del corso e la partecipazione del musicista Enrico Gabrielli (Calibro 35, Pj Harvey). La serata sarà introdotta da Stefano Boni, del Museo del Cinema di Torino e vede la direzione artistica di Corrado Nuccini (Giardini di Mirò). Lunedì 22 giugno arriva “Cena con delitto – knives out” di Rian Johnson, con Daniel Craig, Chris Evans, Jamie Lee Curtis protagonisti di una divertente rivisitazione di un giallo vecchio stampo alla Agatha Christie, mentre mercoledì 24 sarà la volta di “Joker” di Todd Philips (v.m. 14 anni), che si è aggiudicato l’Oscar 2020 per il migliore attore a Joaquin Phoenix e come miglior colonna sonora. Tratto dai fumetti della DC Comix, si tratta del primo stand-alone del noto personaggio e offre una riflessione sul come nascono i cosiddetti mostri della società, che sono prodotti della stessa che li nutre con illusioni e delusioni, mescolando spettacolo pubblico e degrado morale. Nel cast anche Robert De Niro e Zazie Beetz. Le proiezioni proseguono venerdì 26 giugno con “C’era una volta a… Hollywood” di Quentin Tarantino, che si esercita su uno dei casi criminali più celebri degli anni Sessanta, l’omicidio di Sharon Tate, quando Hollywood perdeva la sua innocenza sotto i colpi del martello di Charles Manson e dei suoi adepti. Nel cast stellare Brad Pitt, Leonardo Di Caprio, Margot Robbie e Emile Hirsch. Sabato 27 torna la rassegna “Accadde Domani: un anno di cinema italiano” in collaborazione con Fice Emilia Romagna con “La dea fortuna” di Ferzan Ozpetek, che con una commedia che fa ridere e commuovere racconta una storia di coppia e di famiglia, dove l’arrivo inaspettato di due bambini cambia gli equilibri e costringe i due protagonisti ad affrontare se stessi. Con Stefano Accorsi, Edoardo Leo e Jasmine Trinca. Domenica 28 viaggio in Francia con il drammatico “Le verità” di Kore’eda Hirokazu, che dopo la consacrazione con la Palma d’Oro per “Un affare di famiglia” si cala nel contesto borghese della vecchia Europa entrando nel rapporto tra una madre, che si sta preparando a interpretare un film di fantascienza e la figlia, che la costringe a fare i conti con il passato e con i confini dei loro ruoli. Con Cathrine Deneuve e Juliette Binoche, per la prima volta insieme sullo schermo, ed Ethan Hawke. L’acclamato “Parasite” di Bong Joon-ho arriva lunedì 29 e chiude il mese di giugno. Premiato come miglior film, miglior regia e miglior sceneggiatura originale agli Oscar 2020, l’opera racconta il nostro tempo attraverso la narrazione di un evento traumatico che scuote una famiglia, mettendo a nudo le disuguaglianze delle classi sociali, che sono purtroppo comuni in Corea come nel resto del mondo. Il 1 luglio sarà la volta de “I Miserabili” di Ladj Ly, ispirato alle rivolte di strada di Parigi del 2005 e ad altri fatti realmente accaduti, è considerato il miglior film francese del 2020 e prende il titolo dal noto romanzo di Victor Hugo. Venerdì 3 luglio arriva “L’ufficiale e la spia” di Roman Polansky. L’opera racconta il caso Dreyfuss, che sconvolse l’opinione pubblica francese alla fine del XIX secolo, con la storia del capitano ebreo accusato di aver passato informazioni ai tedeschi ed esiliato sull’Isola del Diavolo. Con Luis Garrel, Emanuelle Seigner e Jean Dujardin. Ancora storia, sabato 4 con “1917” di Sam Mendes, vincitore di tre premi agli Oscar 2020, che narra gli avvenimenti del 6 aprile 1917 quando due giovani caporali britannici ricevono l’ordine di una missione suicida per consegnare un messaggio che potrebbe salvare la vita a 1600 uomini sul punto di attaccare l’esercito tedesco. Mendes ci porta un piano sequenza eroico che sposta più in là il fronte della Grande Guerra. La prima parte della stagione si conclude domenica 5 con “Alice e il sindaco” del francese Nicolas Pariser, vincitore di un Cesar, che racconta l’avventura di un politico che, per ritrovare stimoli, si affida ad una giovane filosofa. Le cose non andranno come previsto e attraverso una serie di riflessioni, il regista affronta la natura e l’etica della politica, intesa come amministrazione del bene pubblico. Con Fabrice Luchini e Anais Demoustier. 

Biglietteria e platea, le nuove regole

Per il mese di giugno le proiezioni iniziano alle 21.45 e per il mese di luglio alle 21.30. La biglietteria aprirà un’ora prima. Gli spettatori e le spettatrici potranno accedere in sala solo con mascherina di protezione, da tenere fino al raggiungimento del posto e da utilizzarsi anche per ogni spostamento da/per il punto bar e i servizi igienici. Il pubblico è invitato ad adottare comportamenti responsabili nel rispetto delle linee guida per contenere la diffusione del Covid-19 attenendosi alle disposizioni anti-assembramento in fase di entrata e uscita dalla sala e nel raggiungere il punto bar o i servizi igienici. La platea avrà posti numerati e gli spettatori dovranno accomodarsi al posto preassegnato. Sarà possibile acquistare il biglietto online su webtic.it accedendo direttamente all’ingresso sala senza passare in biglietteria. Gli spettatori possono scaricare sul proprio smartphone gratuitamente l’applicazione Webtic Prenotazioni Cinema per gestire gli acquisti. Il biglietto unico online costa 5 euro, in biglietteria 6 euro con possibilità di pagamento pos. E’ disponibile un solo abbonamento a 10 spettacoli a scelta al costo di 40 euro (solo in biglietteria) per anziani a partire dai 65 anni, minori di 14 anni, soci Arci, Acli, Aics e Endas esibendo un documento di identificazione e/o la tessera associativa in corsi di validità. L’uscita dalla sala a fine spettacolo per la prima parte della platea sarà dal cancello lato viale Carlo Sigonio (cancelli zona schermo) e per la seconda metà della platea attraverso il cancello vicino al bar che si affaccia sul parcheggio centrale ex Amcm. Specifiche istruzioni saranno messe a disposizione in sala. 

Risposte alle domande più frequenti

  1. I biglietti si possono acquistare online su webtic (sito e app) al costo ridotto di 5€ e si accede in sala mostrandoli alla maschera (sullo smartphone o stampati) oppure in biglietteria a 6€, che apre un’ora prima della proiezione e dove trovate le info sull'abbonamento unico a 40 euro per over 65, under 14 e soci Arci, Aics, Acli ed Endas

  2. I congiunti possono scegliere di sedersi vicini, sia con acquisto di biglietti online che in biglietteria

  3. I singoli si potranno sedere nel posto assegnato, distanziato due sedie (davanti/dietro/lati) dagli altri spettatori

  4. Le persone che usano la carrozzina possono accedere in sala con biglietto omaggio senza prenotazione, agli eventuali accompagnatori consigliamo di scegliere un biglietto nei posti segnalati come 1 così da potersi sistemare vicini e da utilizzare la passerella per gli spostamenti

  5. Per accedere alla sala e per spostarsi al bar o ai servizi igienici è obbligatorio indossare la mascherina

  6. Rispetta le norme in vigore contro la diffusione del Covid-19, evita assembramenti, leggi le istruzioni presenti in sala e utilizza i dispenser di gel igienizzante messi a disposizione

ACQUISTA IL TUO BIGLIETTO ONLINE

Allegati: