Ultime notizie

jsru1 volantinoTerza edizione di Je suis razza umana, il ciclo di incontro di approfondimento e riflessione nato nopo gli attentati del 2015 a Parigi. Quest'anno parleremo di terrorismo, islamofobia, religione, accoglienza, ruolo delle donne, informazione, Islam europeo e tanto altro. Oltre agli incontri, che si svolgeranno da febbrai a marzo, è prevista una proiezione al cinema Astra di Modena in collaborazione con la rassegna Astradoc - viaggio ai confini del reale, un laboratorio con quattro classi dell'Istituto superiore Cattaneo Deledda con la partecipazione del giornalista e scrittore Tahar Lamri e un evento conclusivo con la restitutuzione degli studenti a La Tenda di Modena. Je suis razza umana è un progetto di Arci Modena in collaborazione con la Casa delle Culture di Modena, GMI Modena e con il patrocinio del Comune di Modena.

Il calendario degli appuntamenti alla Casa delle Culture di Modena (via Wiligelmo 80) ore 21:

17/2 incontro con Annalisa Camilli (giornalsita di Internazionale) e Adel Jabbar (sociologo e saggista) sul ruolo della stampa, del web, l'odio sui social, post verità e pregiudizi

9/3 incontro con Samia Kouider (sociologa e consulente internazionale diritti umani), Karima Moual (giornalista) e Chaimaa Fatihi (scrittrice) sul ruolo delle donne nella lotta al terrorismo, le seconde generazioni, identità e tradizione

15/3 incontro con Stefano Allievi (Università di Padova) e Adnane Mokrani (Università Pontificia) su religione e Islam europeo

Cinema Astra di Modena (via Rismondo 21):

21/2 proiezione del documentario "A seafish from Africa" di Giulio Filippo Giunti alla presenza del regista in collaborazione con la rassegna Astardoc - Viaggio ai confini del reale

cartolina astra doc-page-001Storie di migrazione, disuguaglianze, diritti negati e amicizie inaspettate in un viaggio che racconta l’Italia attraverso l’obiettivo di cinque documentaristi. Al cinema Astra di Modena (via Rismondo 21) torna Astradoc – viaggio ai confini del reale: la rassegna di incontri, musica e cinema che prenderà il via mercoledì 15 febbraio e proseguirà per quattro martedì fino al 4 aprile con un cartellone che raccoglie i migliori documentari, principalmente italiani, passati nei festival più importanti e che difficilmente si troveranno nelle sale tradizionali. 

 


Programma:

Il 15 febbraio "IL REFETTORIO: MIRACOLO A MILANO"
di Peter Svatek. Interviene Massimo Bottura

Il 21 febbraio "A SEAFISH FROM AFRICA"
di Giulio Filippo Giunti

Il 7 marzo "LE ULTIME COSE"
di Irene Dionisio

Il 21 marzo "CASTRO"
di Paolo Civati

Il 4 aprile "UN ALTRO ME"
di Claudio Casazza 

La proiezione in sala sarà preceduta alle 19.30 da un aperitivo in collaborazione con Apa – associazione Porta Aperta, accompagnato da un dj set a cura di Laika e alla presenza del regista, che dialogherà prima e dopo la proiezione con il pubblico in sala.

Vuoi saperne di più? Leggi l'articolo o visita la pagina Facebook di Astradoc - Viaggio ai confini del reale.

cie1“Proporre la riapertura dei Cie significa non aver capito il fallimento di un’esperienza che ha portato solo a lunghe detenzioni senza favorire l’identificazione e che in molti casi è stata anche sinonimo di violazione dei diritti umani e della dignità delle persone”. Anna Lisa Lamazzi, presidente di Arci Modena, commenta così la notizia di una possibile riapertura dei centri di identificazione ed espulsione, proposta dal ministro dell’Interno Marco Minniti e che potrebbe coinvolgere anche Modena, dove il centro è stato chiuso nel 2014. “E’ sbagliato coltivare l’idea che l’immigrazione sia sinonimo di terrorismo”, prosegue la presidente di Arci Modena: “chiediamo al ministro di congelare ogni iniziativa volta ad aumentare il numero dei Cie e di aprire un confronto con le organizzazioni sociali, laiche e religiose, con i sindacati e le organizzazioni di categoria, riaprendo quel Tavolo Immigrazione Nazionale che da anni è stato bloccato, per mettere in campo iniziative concrete nel campo dell’immigrazione e dell’asilo, a partire dall’ esperienza dei soggetti del Terzo settore e delle organizzazioni sociali che quotidianamente, nei territori, si confrontano con le persone, con le loro storie e i loro diritti”.

guida arci modena 2016-17-page-001L'Arci compie sessant'anni, un traguardo importante che ricorda il cammino percordo fino ad ora e fa guardare con fiducia al futuro, nella convinzione che la storia offra fondamenta sicure per raccogliere le sfide del domani e affrontare il cambiamento senza paura. Per raccontare tutto questo c'è la Guida Arci Modena, ricca di schede e informazioni sui nostri circoli del territorio, i progetti che portiamo avanti e le iniziative più importanti. Un modo per presentare nuove iniziative, attività e luoghi ai nostri soci e a chi si avvicina per la prima volta. 

SCARICA LA GUIDA ARCI MODENA 2016/2017

All'interno della Guida Arci Modena 2016/2017 ci sono anche le opportunità e gli sconti per i soci Arci, le associazioni che collaborano con noi, come funziona il comitato provinciale e i contatti utili per presetnare idee e progetti e diventare protagonista. Puoi trovare la guida nei circoli e nei punti informativi sul territorio.

Dal 1 ottobre puoi rinnovare o fare la tessera Arci, che varrà fino al 30 settembre 2017. Cambia la stagionalità ma restano dodici mesi di cultura, solidarietà, diritti, accoglienza, socialità, idee e progetti! 

2016 arci corsi web2-page-001Corsi di cucina, pittura, teatro, ginnastica dolce, yoga, fotografia, lingue straniere, computer, approfondimento culturale, ballo e tanto altro!
Da settembre 2016 prendono il via i nuovi ARCICORSI, il modo migliore per utilizzare il tempo libero - che è un bene prezioso - incontrando persone e imparando nuove cose che potranno servire per affrontare opportubità o semplicemente per diventare la persona che vogliamo essere. 

Arci Modena da sempre sostiene - oltre alle attività ricreative, culturali e di solidarietà dei propri circoli - il progetto EPOP, l'Università popolare di formazione permanente che da anni racoglie corsi, lezioni, seminari e laboratori di cittadinanza attiva con proposte per tutte le età, a prezzi popolari o gratuiti e dedicati ai soci Arci. 

SCARICA IL PROGRAMMA DI ARCICORSI 2016/2017
oppure cerca il libricino cartaceo nella sede provinciale di Arci Modena (via IV novembre 40/L) o nei circoli aderenti più vicini a casa tua!

 

MODENA:
4 Ville; '87&Gino Pini; Asia Modena; Cantierart; Florida; Formiginese; Idee in circoli e Left - Vibra; Instabile 19; Madonnina; Mala Yunta; Morane; Nuovamente; Sacca; San Damaso; San Faustino; Sirenella; Teatro dei Venti; Torrazzo

CARPI:
Accademia Wedekind; Arcobaleno; Atletica Cibeno; Centro Arti Figurative; Comitatissimo della Balorda; Giliberti; Ideartescuola; La Fontana; Loris Guerzoni; Rinascita Budrione; Sandro Cabassi; Ugo Barbaro; Arci Soliera 

Calendario

Filiera Corta

filieracorta

Qualità dei prodotti, prezzi contenuti e filo diretto tra consumatore e produttore. Leggi i listini e scopri come acquistare

LEGGI TUTTO

Servizio Civile

 

Per un'esperienza utile a te a gli altri, scegli il servizio civile con l’Arci.

Leggi Tutto

 

Sponsor

Le aziende che hanno scelto di collaborare con Arci per la buona riuscita dei nostri progetti

Leggi tutto

Il tuo 5xmille ad Arci Modena per i progetti dei circoli della tua provincia C.F. 94015660361

Arci Modena

P. Iva: 02236840365