Ultime notizie

chiusura 29-30 giugno

volantino 1-page-001Un'importante fetta della nostra giovane storia di Repubblica risiede nella Resistenza Partigiana, per questo motivo il tema definito per la seconda edizione di "History Camp" è "Dalle Repubbliche Partigiane alla Repubblica Italiana". Le Repubbliche Partigiane, anche note come "zone libere", furono delle entità statuali provvisorie create in Italia dai partigiani nell'estate del 1944 in alcuni territori montani e collinari dell'Italia Settentrionale, lungo l'arco delle Alpi e dell'Appennino Settentrionale, provvisoriamente liberati dall'occupazione nazi-fascista, durante la seconda guerra mondiale.

Uno di questi fu la Repubblica di Montefiorino, situata nell'Appennino Emiliano tra Modena e Reggio Emilia e sede del Museo della Repubblica di Montefiorino e della Resistenza Italiana dove si terrà il campo di studio e approfondimento sulla storia del '900, con particolare attenzione alla cittadinanza responsabile, dal 21 al 25 agosto 2017.

HISTORY CAMP 2.0 è un campo studio informale volto alla formazione dei partecipanti con conferenze, esercitazioni, laboratori, dibattiti e incontri curati da storici che si alterneranno a escursioni nei luoghi della zona libera di Montefiorino. Alla sera, oltre ai tempi riservati al confronto tra i partecipanti, verranno organizzati  due momenti di spettacolo del fare memoria aperti alla cittadinanza. Le tematiche approfondite riguarderanno fascismi-antifascismi, resistenze, costituzione e diritti umani.

Il progetto è rivolto a giovani e giovani adulti e prevede una quota di partecipazione di 150 € che include le lezioni frontali, le uscite e vitto e alloggio per 5 giorni e 4 notti.

 

Come iscriversi:
Per iscrivere occorre compilare il modulo d'iscrizione (scaricabile a questo link: MODULO ISCRIZIONE HISTORY CAMP 2.0) e inviarlo a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. con allegata la ricevuta di versamento di acconto di 50 €. Il saldo dei resatanti 100 € verrà effettuato all'inizio delle lezioni. È possibile iscriversi anche recandosi direttamente nella sede di Arci Modena in via IV Novembre 40/L entro e non oltre il 30 luglio. Per informazioni: 059/2924711

Per il versamento:
Banca Popolare dell'Emilia Romagna CC ARCI Modena IBAN IT67E0538712903000000008394
Causale: Nome del partecipante Corso Formazione

 

vol percortoArriva a Modena un percorso tra arte, cinema e cultura volto a creare uno spazio di dialogo tra la comunità e il mondo della salute mentale. PerCorto, accompagnato dal sottotitolo "L'arte nei percorsi della mente", riunisce saperi e competenze differenti che negli anni passati erano stati promossi singolarmente dalle diverse associazioni territoriali e che quest’anno si sono relazionate per intrecciare le diverse iniziative. Il progetto è promosso da Arci Modena, associazione Rosa Bianca, Dipartimento di Salute Mentale Modena, Màt che provvedono al coordinamento e alla gestione delle attività. Collaborano all’iniziativa Vibra, Idee in Circolo e Drama Teatro. Con il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e con il patrocinio del Comune di Modena. Si tratta di un progetto comune capace di “contaminarsi” sul tema della promozione della salute mentale. Nello specifico progettuale, la contaminazione è in primo luogo quella tra arte e salute: l’esercizio di cultura e la realizzazione di prodotti artistici mostrabili ad un pubblico interno ed esterno al Servizio di salute mentale, che può incidere sulla percezione della sofferenza mentale e mira a rafforzare le reti di sostegno che possono contribuire a migliorare il benessere sociale. Le Azioni previste nel progetto vogliono creare occasioni di socialità sul territorio utili a dare stabilità alla vita quotidiana di pazienti ed ex pazienti, nonché di incidere positivamente nella percezione che i cittadini hanno del paziente psichiatrico e nelle relazioni che possono essere instaurate nelle nostre comunità locali con chi vive tale problematica e con le loro famiglie di appartenenza.

Meglio Matti Che Corti, apertura del bando il 6 giugno

La prima fase prevede l’apertura di un bando per il concorso cinematografico “Meglio Matti che Corti”– giunto alla terza edizione e inserito quest’anno nel programma di iniziative PERCORTO – si propone di indagare e dare maggiore visibilità al punto di vista e alle storie di cittadini/e, operatori, utenti, familiari che vivono il mondo della salute mentale attraverso il linguaggio delle immagini in movimento. L’obiettivo è quello di avvicinare un vasto pubblico alla tematica e permettere ai videomaker di mettere in evidenza risorse creative e qualità del prodotto. I lavori possono essere di produzione nazionale e internazionale. Questi ultimi dovranno essere sottotitolati in italiano. I cortometraggi dovranno avere una durata massima di 10’ e dovranno essere iscritti e inviati non oltre il 27 settembre del 2017: la partecipazione è aperta a tutti i generi, purché l’opera tratti della salute mentale in modo esplicito o simbolico. I film selezionati saranno comunicati durante la settimana di MÀT (21-28 ottobre 2017) e presentati durante l’evento finale che si terrà al Vibra Club di Modena (Via IV Novembre 40/A) il 7 dicembre 2017. Nella serata finale verranno proiettati cortometraggi fuori concorso e verranno assegnati il premio della giuria tecnica e della giuria popolare. Collaborano al bando promosso da Arci Modena: Ucca, Idee in Circolo, Nonantola Film Festival, Università di Modena e Reggio Emilia, Le Parole Ritrovate, Forum Salute Mentale, Ennesimo Film Festival, Corti-vivi e Supercinema Estivo. 

SCARICA IL BANDO PER SAPERNE DI PIù: in lingua italiana o in lingua inglese.

Link utili: REGOLAMENTO; moduli per ISCRIZIONE SINGOLI e ISCRIZIONE GRUPPI 

A luglio, invece, partirà il workshop “Videomania”, a cura di Rosa Bianca. Questa parte del progetto sarà riservato a ragazzi del progetto WelcHome del Comune di Modena e a minori stranieri non accompagnati. Durante il corso i ragazzi acquisiranno strumenti e competenze per produrre elaborati cinematografici e si concentreranno in particolare su un cortometraggio che sarà proiettato nel corso dell’evento del 7 dicembre.

Il 27 settembre Cesare Secchi presenterà il suo libro “Cinema e Follia” all’interno del Teatro Drama (Viale Buon Pastore 57, Modena).

A novembre sarà la volta di “Outsider Art” di Roberto G., dal 20 novembre al 2 dicembre al Teatro Drama, e della rassegna cinematografica di Rosa Bianca “Follia e Dintorni”, tutti i giovedì del mese alla Tenda (Viale Monte Kosica). Le proiezioni saranno anticipate da Podcast in diretta di Radio Liberamente.

supercinemaIl meglio del cinema italiano e internazionale, incontri con i registi, approfondimenti e musica live: il SuperCinema Estivo di Modena (Viale Carlo Sigonio, 386) apre i battenti mercoledì 7 giugno con “Lion - la strada verso casa” di Garth Davis, anticipato alle 19.30 dalla festa d’inaugurazione di Juta Cinerama. Tante le novità in queste prime 8 settimane di programmazione dell’arena estiva: tutti i mercoledì e venerdì “Effetto Note Live & Djset”, i giovedì prima dei film in lingua originale sottotitolati in italiano curiosità e approfondimenti con “Fuoricampo”, nel weekend “Delicatessen: mangiare, bere, guardare e ascoltare”. Ritorna poi “Soundtracks” il 21 giugno in occasione della Festa europea della musica con “Silent Cinema”, la sonorizzazione dal vivo dei più grandi classici del cinema muto. Anche quest’anno non mancheranno gli ospiti: a presentare le proprie opere ci saranno i registi Francesco Amato (23 giugno); Fabio Grassadonia e Antonio Piazza (28 giugno); Roberto De Paolis (7 luglio); Pif (10 luglio); Marco Bellocchio (12 luglio) e Maysaloun Hamoud (17 luglio). In questa prima metà dell’estate saranno proiettati i film più importanti e discussi della stagione: il protagonista dei premi Oscar 2017 “La La Land” (8 giugno; 8 luglio), il candidato e vincitore all’Oscar come miglior film “Moonlight”, e per la rassegna “Accadde domani: un anno di cinema italiano” film come l’acclamato “Fai bei sogni” con dieci candidature ai David di Donatello.

SCARICA IL PROGRAMMA COMPLETO DI GIUGNO E LUGLIO:

Programma in pdf

Programma in word


Il Supercinema Estivo è in viale Carlo Sigonio, 386 a Modena. Gli orari delle proiezioni sono: a giugno ore 21.45; a luglio ore 21.30; ad agosto e settembre ore 21.15. L'ingresso ha un costo di 6,00 euro (ridotto 3,50 euro per anziani, minori di 14 anni, soci Arci, Acli, Aics, Endas). L'abbonamento a 10 spettacoli a scelta ha un costo di 40 euro (ridotto 25 euro). 

I film non proiettati per maltempo saranno recuperati in settembre. Si possono acquistare biglietti per spettacoli in programma nei giorni successivi e abbonamenti in ogni momento di apertura del cinema. I biglietti prevenduti saranno sostituiti con altro titolo d’accesso solo se lo spettacolo non abbia inizio causa pioggia e solo se i possessori si rivolgono alla biglietteria con il biglietto originale integro prima dell’inizio del film. Alla cassa sarà possibile acquistare gli ombrelli del SuperCinema Estivo. Il punto bar è gestito da Juta Cafè.

Per informazioni telefonare allo 059/306354 - Programma e appuntamenti sulla pagina Facebook SuperCinema Estivo Modena, su Twitter @supercinemamo e sul sito www.arcimodena.org.

a4-tamtamLo scorso 19 aprile numerose associazioni modenesi hanno dato un nome al coordinamento che da oltre un anno le vedeva impegnate in un progetto comune, al tempo stesso semplice e ambizioso: fare crescere anche a Modena una cultura di pace e nonviolenza.  Così è nato T.A.M. – T.A.M. di PACE (Tavolo Associazioni Modena di Pace).

Dopo la barbarie dell’attentato al Bataclan di Parigi (nel novembre 2015), di fronte alle vittime innocenti di una follia accecata dall’odio e inneggiante alla violenza, la reazione spontanea di molte associazioni della società civile modenese, di diversa ispirazione e storia, è stata quella di rigettare con forza ogni opzione violenta per l’affermazione di qualunque causa. 

Organizzammo una grande manifestazione, il 1° dicembre 2015, per dire “No” alla violenza, alla guerra e al terrorismo, per affermare la centralità della nonviolenza e del dialogo in ogni processo di reale avanzamento dei diritti umani e della democrazia.

Da allora non abbiamo più smesso di lavorare insieme, di incontrarci regolarmente alla Casa delle Culture, di condividere informazioni sulle rispettive attività, di progettare iniziative comuni: tra le più recenti ricordiamo la manifestazione dello scorso 10 dicembre 2016 (anniversario della dichiarazione universale ONU dei diritti umani), e la fiaccolata del 21 gennaio in segno di vicinanza alla martoriata popolazione della Siria e per ribadire il nostro fermo No alla guerra. Siamo tante associazioni di Modena, a cui si è unito di recente l’Istituto Comprensivo 10, coordinate in una rete che persegue la pace come risultato di un lavoro per la rimozione dei pregiudizi, per l’incontro e il dialogo, per la soluzione dei conflitti con mezzi pacifici, per la realizzazione di condizioni di giustizia.

Il 19 maggio alle 18.00 ci sarà la prima iniziativa pubblica nella Sala delle Giunchiglie (Scuole "Marconi" - Largo  Pucci 45 - Modena) a titolo “LA NOSTRA PATRIA IL MONDO - MIGRAZIONI: quale accoglienza? Quale tutela dei diritti? Noi cosa possiamo fare?” (link: evento Facebook)

ne paliamo con:

FILIPPO MIRAGLIA  vice presidente nazionale arci  

ANTONIO RUSSO resp. nazionale acli immigrazione e legalità

FAUSTO STOCCO coord. del progetto sprar del comune di Modena

Ci prefiggiamo il compito di percorrere una strada nuova: quella della nonviolenza. Sul piano personale e su quello politico, seguendo la via del diritto, della cooperazione, del dialogo, delle alleanze con chi cerca la pace, del contrasto alla produzione e al traffico di armi, dell’istituzione dei Corpi civili di pace per svolgere azioni pacificatrici durante i conflitti, della polizia internazionale per fermare chi si pone fuori dal contesto legale dell'Onu. 

La violenza ha fallito e se perpetuata peggiorerà ulteriormente una situazione già tragica. Non solo per la scia di sangue che si lascia alle spalle, ma anche per i pregiudizi che alimenta nei confronti delle diverse appartenenze di fede e/o cultura.

Affermiamo il primato della dignità delle persone, dei diritti umani e dei popoli, della ricerca di soluzioni eque e pacifiche ad ogni controversia, imbocchiamo strade nuove nelle relazioni internazionali, evitiamo la spirale dell'escalation militare che provoca solo aumento della violenza e sprofonda il mondo nella barbarie.

 

Elenco associazioni promotrici di T.A.M.-T.A.M. di Pace

ACLI Modena e  ACLI Servizio Civile Modena, ALKEMIA , ANPI Modena, ARCI Modena – ARCI solidarietà e ARCI Servizio Civile Modena, Associazione comunità Papa Giovanni XXIII, Associazione Donne nel  Mondo, Associazione interculturale MILAD, Associazione Porta Aperta, Associazione TEFA COLOMBIA onlus, BAMBINI NEL DESERTO ong/onlus, CASA DELLE CULTURE, CASA PER LA PACE (Movimento Nonviolento Modena, Amnesty International Modena, Associazione per la Pace Modena, Donne In Nero Modena, FIAB GAVCI, Gruppo “Studiare, studiare, studiare, Pax Christi Modena), CASA DELLA SAGGEZZA E MISERICORDIA  E CONVIVENZA , CENTRO SIGGILLINO, CITTÀ-SCUOLA , CGIL, CSI Modena e CSI Modena Volontariato, COMUNITA’ DI BASE VILLAGGIO ARTIGIANO, EMERGENCY GRUPPO DI MODENA, GMI (Giovani Musulmani d’Italia) di Modena , GRUPPO “CARCERE-CITTÁ”, GRUPPO GAMBIA , ISTITUTO COMPRENSIVO 10 (Presidio di Pace e Nonviolenza), MILINDA , MODENA incontra JENIN, MOVIMENTO DEI FOCOLARI, OVERSEAS, RETE 1° MARZO, “TERRA, PACE E LIBERTÁ” di Sassuolo

Calendario

Filiera Corta

filieracorta

Qualità dei prodotti, prezzi contenuti e filo diretto tra consumatore e produttore. Leggi i listini e scopri come acquistare

LEGGI TUTTO

Servizio Civile

 

Per un'esperienza utile a te a gli altri, scegli il servizio civile con l’Arci.

Leggi Tutto

 

Sponsor

Le aziende che hanno scelto di collaborare con Arci per la buona riuscita dei nostri progetti

Leggi tutto

Il tuo 5xmille ad Arci Modena per i progetti dei circoli della tua provincia C.F. 94015660361

Arci Modena

P. Iva: 02236840365