Ultime notizie

banner musicclubIl circuito Passpartout è la rete dei Circoli giovanili dell'Arci che copre tutto il territorio regionale, da Piacenza a Rimini. Arci Emilia-Romagna ha pensato dunque di promuovere e caratterizzare il circuito, attraverso la realizzazione del 9° Festival Collateral. Un festival musicale che è nato con l'intento di mettere assieme altissima qualità e sperimentazione artistica.
L’obiettivo è quello di coinvolgere artisti già noti e di indubbio valore chiedendo loro di proporre progetti alternativi rispetto a quelli già consolidati e per i quali si sono affermati. Un progetto che ha quindi nella ricerca e nell’innovazione musicale la propria cifra distintiva.
Ma se la “collateralità” vuole essere la cifra distintiva del progetto dal punto di vista dell’offerta musicale, nel corso delle edizioni si è cercato di allargare questo concetto al festival nel suo complesso, a cominciare dall’organizzazione e dalle modalità di scelta degli ospiti.
Il festival ha contribuito così a rafforzare il circuito Passpartout anche grazie al fatto di aver “viaggiato” nel corso degli anni attraverso tutte le provincie della Regione e per avere coinvolto ogni anno circoli diversi.
Il festival, realizzato con il patrocinio e il sostegno dell’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna, si articolerà in sette appuntamenti disseminati sul territorio regionale.

LEGGI IL PROGRAMMA COMPLETO 

arcireportLa newsletter settimanale dell'Arci nazionale, dedicata a riflessioni sui principali argomenti di attualità, iniziative e campagne promosse nazionalmente o a livello territoriale

 

 

QUI pui scaricare l'ultimo numero

QUI puoi consultare i numeri arretrati 

 

 

 


aluvionegenova2Arci Modena è al fianco di Genova e della Liguria in questi drammatici giorni, promuovendo una raccolta fondi in favore dei circoli e delle persone colpite dall'alluvione. I cittadini potranno contrinuire consegnando personalmente le donazioni all'ufficio amministrazione, via 4 novembre 40/L a Modena, oppure facendo un bonifico sul c/c:
Associazione Arci Modena
Banca ETICA
IT26N0501802400000000170070
causale ALLUVIONE LIGURIA
"Vorrei esprimere a nome di tutti e tutte la solidarietà e la vicinanza di Arci Modena alle popolazioni colpite - dichiara la presidente Anna Lisa Lamazzi - e chiedervi uno sforzo, anche economico, per aiutare chi sta vivendo questo drammatico momento. Alcune delle nostre strutture sul territorio sono state gravemente danneggiate, per la seconda volta in pochi anni. Come Arci non mancheremo di far sentire la nostra vicinanza e collaborazione. Sono già diverse le disponibilità pervenute dai nostri circoli nella logica della solidarietà e del sostegno reciproco". 
 
 
Qui di seguito la lettera integrale inviata domenica sera dai presidenti di Arci Genova e Arci Liguria:
Care compagne e cari compagni,
prima di tutto grazie per le decine di messaggi, email e telefonate che abbiamo ricevuto in questi giorni. Ci sono di conforto e di aiuto per superare un momento difficilissimo per la nostra città e per la provincia. L'incredulità come capirete l'abbiamo già persa ma non molliamo perché forti di una cultura diffusa di mutuo aiuto e solidarietà.
La città e la provincia di Genova sono state colpite in modo diffuso; oltre a Genova di cui state leggendo e vedendo in tv e in rete, Montoggio, comune dell'entroterra, è andato completamente distrutto. All'acqua e al fango in diverse parti della città si sono unite le frane che si sono portate dietro intere palazzine. Da quello che ci risulta, solo in città, risultano fuori casa oltre una trentina di famiglie. Tutto questo è stato possibile grazie alle associazioni Arci dell' Altrove - Teatro della Maddalena, al circolo Zenzero e ad altri circoli. Ci sostengono Prociv Arci Liguria, Sogegross Cash&Carry e Coop Liguria che ci hanno fornito la materia prima.
Da subito e con un lavoro preziosissimo del comitato genovese abbiamo monitorato lo stato dei nostri circoli. La situazione sembra ad oggi meno drammatica della volta scorsa, eccezion fatta per il circolo CheckMate andato completamente distrutto. Come nel 2011. Diciamo ad oggi perché, mentre vi scriviamo, siamo in attesa di una nuova perturbazione molto forte che dovrebbe sfogarsi tra questa notte e domani mattina (lunedì). Permane infatti fino a lunedì sera lo stato di allerta 2 che è il massimo previsto in Liguria. Dicevamo dei circoli: almeno 5 circoli della zona Valbisagno si sono allagati ma in modo da non comprometterli definitivamente. Un altro paio hanno avuto infiltrazioni significative. I danni ci sono ma speriamo siano contenuti.
In attesa di capire meglio l'entità dei danni vi chiediamo da subito di contribuire al c/c che abbiamo attivato per il fondo di garanzia dei circoli e che utilizzeremo per sostenere in una prima fase questo nostro impegno e poi successivamente per gli interventi che si renderanno necessari e che comunicheremo una volta usciti dall'emergenza.
Già perché qui è ancora emergenza. 
Questo il c/c IBAN C/C: IT 80 B 05018 01400 000000175457 Intestato ad Arci Liguria Causale Alluvione 2014
Per ora è tutto.
Sui social di Arci Genova e Arci Liguria potete costantemente seguire l'evolversi della situazione e le azioni che di volta in volta metteremo in piedi.
Un abbraccio forte da chi non molla e ancora grazie.
 
Walter Massa, presidente Arci Liguria
Stefano Kovac, presidente Arci Genova


presidenzaarciAnna Lisa Lamazzi
è la nuova presidente Arci Modena. Eletta del Consiglio direttivo provinciale di giovedì 9 ottobre con voto unanime, prende il posto di Greta Barbolini che ha guidato l’associazione per dieci anni e ora avrà un incarico a livello nazionale. “Raccolgo un testimone importante e impegnativo – ha spiegato la neo presidente nel suo intervento – In questi anni abbiamo fatto un salto in avanti ed è questa la strada che continueremo a percorrere insieme per mettere al centro i circoli e le persone protagoniste del nostro agire, stimolando ragionamenti e richiamando l’attenzione sui temi che ci caratterizzano: diritti civili, autodeterminazione, legalità, lotta contro ogni forma di pregiudizio e diritto alla partecipazione democratica”. Greta Barbolini ha spiegato il rinnovo della presidenza, a soli sette mesi dal congresso: “Le cose stanno andando bene e potevamo sederci, abbiamo invece deciso di prendere la rincorsa e investire sul cambiamento perché non abbiamo paura del futuro. L’Arci è protagonismo organizzato di cittadine e cittadini e abbiamo la convinzione di fare insieme la differenza su questo territorio”. Durante il Consiglio direttivo è stata confermata la Presidenza eletta all’ultimo congresso mentre sono stati nominati i due nuovi vice presidenti: Gerardo Bisaccia, responsabile della cooperazione internazionale, solidarietà, infanzia e adolescenza e Valerio Roncaglia, presidente del circolo Kalinka di Carpi.
Anna Lisa Lamazzi, 43 anni, è sposata e ha due figli. Vive a Fiorano dove è stata assessore alla Cultura dal 2009 al 2014. In Arci dal 2000, ha ricoperto il ruolo di responsabile del settore attività culturali e ha fatto parte dell’ufficio di presidenza e del consiglio regionale e nazionale. 

Arcicorsi è un occasione per impiegare il tempo libero imparando.  I numerosi circoli e le polivalenti promuovono corsi a prezzi popolari organizzati a Modena e in provincia, a cui si può accedere attraverso l'iscrizione all'associazione.

Tutti i corsi sono riservati ai soci Arci.

Calendario

Filiera Corta

filieracorta

Qualità dei prodotti, prezzi contenuti e filo diretto tra consumatore e produttore. Leggi i listini e scopri come acquistare

LEGGI TUTTO

Servizio Civile

 

Per un'esperienza utile a te a gli altri, scegli il servizio civile con l’Arci.

Leggi Tutto

 

Sponsor

Le aziende che hanno scelto di collaborare con Arci per la buona riuscita dei nostri progetti

Leggi tutto

Il tuo 5xmille ad Arci Modena per i progetti dei circoli della tua provincia C.F. 94015660361

Arci Modena

P. Iva: 02236840365