Ultime notizie

a4-tamtamLo scorso 19 aprile numerose associazioni modenesi hanno dato un nome al coordinamento che da oltre un anno le vedeva impegnate in un progetto comune, al tempo stesso semplice e ambizioso: fare crescere anche a Modena una cultura di pace e nonviolenza.  Così è nato T.A.M. – T.A.M. di PACE (Tavolo Associazioni Modena di Pace).

Dopo la barbarie dell’attentato al Bataclan di Parigi (nel novembre 2015), di fronte alle vittime innocenti di una follia accecata dall’odio e inneggiante alla violenza, la reazione spontanea di molte associazioni della società civile modenese, di diversa ispirazione e storia, è stata quella di rigettare con forza ogni opzione violenta per l’affermazione di qualunque causa. 

Organizzammo una grande manifestazione, il 1° dicembre 2015, per dire “No” alla violenza, alla guerra e al terrorismo, per affermare la centralità della nonviolenza e del dialogo in ogni processo di reale avanzamento dei diritti umani e della democrazia.

Da allora non abbiamo più smesso di lavorare insieme, di incontrarci regolarmente alla Casa delle Culture, di condividere informazioni sulle rispettive attività, di progettare iniziative comuni: tra le più recenti ricordiamo la manifestazione dello scorso 10 dicembre 2016 (anniversario della dichiarazione universale ONU dei diritti umani), e la fiaccolata del 21 gennaio in segno di vicinanza alla martoriata popolazione della Siria e per ribadire il nostro fermo No alla guerra. Siamo tante associazioni di Modena, a cui si è unito di recente l’Istituto Comprensivo 10, coordinate in una rete che persegue la pace come risultato di un lavoro per la rimozione dei pregiudizi, per l’incontro e il dialogo, per la soluzione dei conflitti con mezzi pacifici, per la realizzazione di condizioni di giustizia.

Il 19 maggio alle 18.00 ci sarà la prima iniziativa pubblica nella Sala delle Giunchiglie (Scuole "Marconi" - Largo  Pucci 45 - Modena) a titolo “LA NOSTRA PATRIA IL MONDO - MIGRAZIONI: quale accoglienza? Quale tutela dei diritti? Noi cosa possiamo fare?” (link: evento Facebook)

ne paliamo con:

FILIPPO MIRAGLIA  vice presidente nazionale arci  

ANTONIO RUSSO resp. nazionale acli immigrazione e legalità

FAUSTO STOCCO coord. del progetto sprar del comune di Modena

Ci prefiggiamo il compito di percorrere una strada nuova: quella della nonviolenza. Sul piano personale e su quello politico, seguendo la via del diritto, della cooperazione, del dialogo, delle alleanze con chi cerca la pace, del contrasto alla produzione e al traffico di armi, dell’istituzione dei Corpi civili di pace per svolgere azioni pacificatrici durante i conflitti, della polizia internazionale per fermare chi si pone fuori dal contesto legale dell'Onu. 

La violenza ha fallito e se perpetuata peggiorerà ulteriormente una situazione già tragica. Non solo per la scia di sangue che si lascia alle spalle, ma anche per i pregiudizi che alimenta nei confronti delle diverse appartenenze di fede e/o cultura.

Affermiamo il primato della dignità delle persone, dei diritti umani e dei popoli, della ricerca di soluzioni eque e pacifiche ad ogni controversia, imbocchiamo strade nuove nelle relazioni internazionali, evitiamo la spirale dell'escalation militare che provoca solo aumento della violenza e sprofonda il mondo nella barbarie.

 

Elenco associazioni promotrici di T.A.M.-T.A.M. di Pace

ACLI Modena e  ACLI Servizio Civile Modena, ALKEMIA , ANPI Modena, ARCI Modena – ARCI solidarietà e ARCI Servizio Civile Modena, Associazione comunità Papa Giovanni XXIII, Associazione Donne nel  Mondo, Associazione interculturale MILAD, Associazione Porta Aperta, Associazione TEFA COLOMBIA onlus, BAMBINI NEL DESERTO ong/onlus, CASA DELLE CULTURE, CASA PER LA PACE (Movimento Nonviolento Modena, Amnesty International Modena, Associazione per la Pace Modena, Donne In Nero Modena, FIAB GAVCI, Gruppo “Studiare, studiare, studiare, Pax Christi Modena), CASA DELLA SAGGEZZA E MISERICORDIA  E CONVIVENZA , CENTRO SIGGILLINO, CITTÀ-SCUOLA , CGIL, CSI Modena e CSI Modena Volontariato, COMUNITA’ DI BASE VILLAGGIO ARTIGIANO, EMERGENCY GRUPPO DI MODENA, GMI (Giovani Musulmani d’Italia) di Modena , GRUPPO “CARCERE-CITTÁ”, GRUPPO GAMBIA , ISTITUTO COMPRENSIVO 10 (Presidio di Pace e Nonviolenza), MILINDA , MODENA incontra JENIN, MOVIMENTO DEI FOCOLARI, OVERSEAS, RETE 1° MARZO, “TERRA, PACE E LIBERTÁ” di Sassuolo

manifesto paff 2017Un intero weekend dedicato al fumetto con grandi maestri come Francesco Guccini, Capitan Artiglio, Lorenzo Pastrovicchio e Alessandro Sisti, Guido De Maria e molti altri. A Modena, che vanta una ricca tradizione fumettistica, arriva PAFF! Pensieri a Fumetti Festival, dal 12 al 14 maggio al comparto San Filippo Neri (via Sant’Orsola, 52 – Modena) per la seconda edizione. Ricco il calendario di appuntamenti tra presentazioni, incontri con l’autore, laboratori, conferenze, proiezioni cinematografiche, mostre e un’area espositiva per la vendita dove case editrici e fumetterie da tutto il Paese proporranno il meglio dei loro prodotti editoriali. Il festival, che inaugura alle 16.30 di venerdì 12 maggio, nasce da un’idea dell’associazione Paf - Pensieri a Fumetti in collaborazione con Arci Modena e all’interno del progetto “Polimero” di Arci Emilia-Romagna. Il Festival è stato organizzato anche in collaborazione con SFN International, Fondazione San Filippo Neri, Panini Comics, Er.Go, Spazio Erre e con il patrocinio della Regione Emilia-Romagna, dell’Università di Modena e Reggio Emilia, dell’Università di Bologna e con il contributo di Regione Emilia-Romagna, del Comune di Modena, di Gruppo Hera e di Fondazione Cassa di Risparmio di Modena. Il festival vuole essere uno spazio di incontro, confronto e dialogo sul fumetto inteso come mezzo di diffusione culturale che si lega ad altre forme d’arte come la musica, la letteratura e il cinema.

 

Conferenze e dibattiti con gli autori

Il tema scelto per questa seconda edizione del festival è ”Scienza e fantascienza” e durante il fine settimana si parlerà di spazio, astrologia, cosmologia e di fantascienza e del loro longevo rapporto con il mondo del fumetto e delle graphic novels. Si comincia venerdì 12 alle 16.30 con una presentazione delle mostre e degli eventi legati al mondo del fumetto che coinvolgono la Provincia di Modena, interverrà l’assessore regionale alla Cultura Massimo Mezzetti. Alle 17.30 Francesco Guccini, Sofia Bonvicini e Guido De Maria parlano di “Storie dello Spazio profondo”, il capolavoro fantascientifico di Guccini e Bonvi, in una conferenza moderata da Pier Luigi Gaspa. In chiusura di giornata, alle 21.00, interviene Andrea Plazzi di Panini Comics con “Un giallo matematico” riguardo al ritrovamento degli appunti di Archimede, insieme al fumettista Giuseppe Palumbo e a Silvia Muzzioli di Unimore. Sabato mattina si riparte alle 11.00 con il progetto “Comics & Science” spiegato da Andrea Plazzi e dal disegnatore Gabriele Peddes. Alle 12.30 è il momento di Capitan Artiglio, autore della locandina del Festival e giovanissimo fumettista. Segue alle 15.30 “Pillole di Scienza Papera” con Pier Luigi Gaspa, scrittore e biologo esperto di fumetti. Alle 17.30 i fumettisti Simone Angelini e Marco Taddei presentano “Malloy, il Gabelliere Spaziale”. Con “Gli extraterrestri nel passato?”, Marco Ciardi dell’Università di Bologna e lo scrittore Andrea Sani presentano il volume “Il mistero degli antichi astronauti”. Alle 10.30 di domenica “Fantascienza in Blake & Mortimer” con Andrea Sani. A mezzogiorno gli autori Disney Lorenzo Pastrovicchio e Alessandro Sisti parlano di “Topi e paperi dalla Terra allo Spazio”, interverrà anche Simone Pirrotta dell’Agenzia Spaziale Italiana. Alle 15.00, “Fantascienza classica negli USA” a cura dell’esperto Alberto Becattini e poi, alle 16.30, “Teoria e pratica del supereroe” con il disegnatore Alessandro Vitti. A chiusura delle conferenze in programma per la seconda edizione di PAFF!, Mattia Dal Corno, editor per Panini Comics, parla di “Robot, poteri e cup noodles” per fare un quadro generale sui manga di fantascienza. Tutti gli autori, disegnatori e fumettisti si fermeranno a firmare copie delle loro opere dopo le conferenze.

Proiezioni, mostre e laboratori sul fumetto

Non solo lezioni e conferenze sul fumetto ma anche mostre, laboratori e proiezioni cinematografiche. Una delle novità per la seconda edizione del festival riguarda la proiezione gratuita di film Disney alle 21.30 di venerdì e sabato: venerdì 12 il film cult “Tron” diretto da Steven Lisberger, il primo film Disney a fare grande uso della computer grafica e sabato 13 “Atlantis - L’impero perduto”, il film d’animazione diretto da Gary Trousdale e Kirk Wise con numerosi riferimenti a “Ventimila leghe sotto i mari” di Jules Verne e alla storia di Atlantide narrata da Platone. La mostra di quest’anno “Balloon e Scienza: gli insetti e le piante nei fumetti” è realizzata grazie alla collaborazione del Gruppo Modenese di Scienze Naturali, che con il contributo di Pier Luigi Gaspa mostrerà esempi di insetti e piante disegnati all’interno di tavole a fumetti provenienti da tutto il mondo, accostandovi a fianco l’elemento reale da cui l’autore può aver tratto ispirazione. Infine i laboratori per grandi e piccini: “Bla bla bla” per riempire i balloon di alcuni grandi classici del fumetto con la propria storia; “Dal bianco e nero al colore” per divertirsi ad aiutare i fumettisti a colorare le pagine dei fumetti; “Fumetti a colazione” dove si potranno costruire tovagliette per la colazione; “I difensori del fumetto” dove si potranno costruire armature e scudi con le pagine delle storie preferite; “Fumetti in volo” per creare aeroplani e piccoli dischi volanti. I laboratori con riutilizzo di fumetti fuori commercio e oggetti di riuso sono aperti dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 19 di entrambe le giornate. Il materiale è stato gentilmente fornito da Gruppo Hera, Franco Cosimo Panini e Panini Comics mentre il magazzino di scarti creativi Spazio Erre ha offerto gli oggetti di riuso.

Per informazioni www.pensieriafumetti.it, pagina Facebook “PAF Pensieri a Fumetti” e pagina “Arci Modena” ed evento Facebook “Pensieri a Fumetti Festival 2017”.

no rogo volantino-page-001Come ogni anno il 10 maggio ricorre l’anniversario del rogo nazista dei libri non graditi alla loro folle ideologia nell'Opernplatz di Berlino. Era il 1933 e di certo quello rappresenta un atto simbolico e materiale di annientamento di culture, quale premessa a ciò che da lì a poco sarebbe stato: l'annientamento e la sottomissione di altri popoli per la conquista del mondo.

Arci Modena ha previsto per questa giornata due iniziative, una a Modena (link evento Facebook) e una a Sassuolo (link evento Facebook).

A MODENA L'INIZIATIVA È PREVISTA IN PIAZZA MAZZINI ALLE 18.30

ed è inserita nel programma delle celebrazioni del 25 aprile del COMUNE DI MODENA

Letture a cura di 

Arcoscenico, Gli Aggregati e La compagnia del Limone

Promosso da

Arci Nazionale, Arci Modena, Associazione teatrale Teatro per Amore, Consorzio Creativo,

con il Patrocinio del Comune di Modena

 

In caso di pioggia l'evento sarà spostato presso l'associazione Consorzio Creativo, Via Zono 5 Modena

 

A SASSUOLO L'INIZIATIVA È PREVISTA CON PARTENZA DA PIAZZALE ROVERELLA ALLE 18.30 - ARRIVO AL PARCO TIZIANA ROVATTI ORSINI 

 

Letture a cura delle associazioni 

Artemisia, Il Parco, Alete Pagliani

Musiche a cura di Stefano Medici

Al parco Tiziana Rovatti Orsini l'associazione Jacopo Cavedoni esporrà alcuni dipinti "a tema" dei propri associati, mentre Librarsi e Libreria snc creeranno una catasta di libri che regaleranno ai partecipanti.

A seguire aperitivo offerto da associazione Il Parco.

Organizzato da A
rci Nazionale, Arci Modena, Artemisia, Il Parco, Alete Pagliani, in Collaborazione con Libreria snc  Sassuolo, Comitato Trifoglio, Jacopo Cavedoni e Librarsi e con il Patrocinio del Comune di Sassuolo

In caso di pioggia l'evento si terrà all'interno dell'associazione il Parco, Via Padova 7/a

a5jsru4I giovani studenti dell'istituto Cattaneo-Deledda che hanno partecipato ai laboratori "VOCE AI GIOVANI" saranno i protagonisti di questo appuntamento di “Je Suis Razza Umana”, percorso di approfondimento e riflessione nato dopo gli attentati terroristici di Parigi del gennaio 2015. Sabato 6 maggio alle 10, nella Sala Officina Windsor Park (Strada San Faustino 155/U - Modena) in un incontro aperto al pubblico.

Gli studenti dialogheranno insieme a TAHAR LAMRI - giornalista e scrittore - su identità, pregiudizio e terrorismo per sviluppare un ragionamento collettivo nel tentativo di arginare i pregiudizi e arginare le differenze, partendo da una cultura di accoglienza.

L'incontro è organizzato da Arci Modena con il patrocinio del Comune di Modena e in collaborazione con la Casa delle Culture e Giovani Musulmani d'Italia di Modena.

L'incontro è a ingresso libero e gratuito. 

 

document-page-001Il 25 aprile 1945 è un giorno fondamentale per la storia d'Italia, ricco di significato sia politico che militare, in quanto simbolo della vittoriosa lotta di resistenza militare e politica attuata dalle forze partigiane durante la seconda guerra mondiale contro il governo fascista e l'occupazione nazista.

Il calendario degli eventi previsti a Modena e provincia coinvolge il Comitato Arci e le sedi di alcuni circoli. In questa pagina tutti gli eventi.

Il 25 aprile grande festa popolare a Villa Sorra dalle 14 alle 20 con LE RADICI E LE ALI:

Modena City Ramblers
Vito
Alberto Bertoli
Murubutu
E ancora: Krasì, Dj Pravda, Francesco Bellucci e Giulia Olivari.

 

Claudio Calafiore e Rita Azzone leggeranno "lettera agli amici" del partigiano Giacomo Ulivi.

Presenta l'evento Andrea Barbi di TRC.

Tutto il giorno stand gastronomici e birre artigianali. 

 

Il 20 aprile ANPI Sassuolo insieme al Circolo Arci "Alete Pagliani" festeggia l'anniversario della liberazione dal nazifascismo nella scuola "Caduti per la libertà" di Borgo Venezia (Sassuolo) dalle 15 con la "Commemorazione dei caduti della RESISTENZA". A seguire sarà offerto un rinfresco nei locali del Circolo Pagliani. (Info: 0536/807115)

Il 21 aprile l'Associazione Cantierart presenta lo spettacolo "Una bella favola" ispirato al tema della Resistenza e dedicato in particolare a ragazzi e bambini, ma fruibile da tutte le età per profondità d'analisi e modalità comunicative. L'appuntamento è alle 18.45 nel Teatro dei Segni e l'ingresso è ad offerta libera. (Info: 3203606394)

Il 21 aprile, in occasione dell'anniversario della Liberazione, la Polisportiva Forese Nord (Via Albareto 568, Modena) presenta lo spettacolo teatrale "Il mio nome è Mario" di Guido Malagoli. Sul palco ci saranno Guido Malagoli ed Elisa Leoni di Zero in Condotta accompagnati dal Coro La Ghirlandeina per raccontare una storia tra realtà e finzione di antifascismo.  A seguire "Buffet Resistente". Per informazioni contattare Elisa Leoni al 3334169646.

Dal 22 al 26 aprile la Fermata 23 di Camposanto ha organizzato il tour interattivo "QResisTour" per ripercorrere i luoghi dell'antifascismo camposantese. Il percorso, guidato e in autobus, prevede una serie di QR code che aiuteranno attraverso un'app di riscoprire i personaggi che hanno fatto la Resistenza. Vedi l'evento Facebook per tutte le info.

Il 23 aprile
ANPI Sassuolo e il Circolo Arci "Alete Pagliani" organizzano il tradizionale pranzo della Resistenza alle 12.30. Il pranzo prevede un menù completo a 23 euro. (Prenotazione entro il 21/04 e info al 0536/807115)

Il 23 aprile per le celebrazioni della liberazione, STOFF organizza il tradizionale Coro delle Mondine di Novi dalle 18.30 a ingresso libero e gratuito all'OFF Modena di Via Morandi 71 (Modena).

Il 25 Aprile dalle 09.30 alle 19, L'associazione Arci "La Città degli Alberi" presenta Bosco Albergati (Via Lavichielle 6, Castelfranco Emilia)  "Apriamo il Bosco, alla scoperta dei colori di primavera": un'occasione per vivere all'aria aperta immersi nella natura a due passi dalle città di Modena e di Bologna. Il 25 aprile Bosco Albergati si anima di attività, passeggiate guidate nei sentieri del bosco, giochi, sport. Sarà a disposizione dei visitatori un punto di ristoro nel bosco con prodotti tipici del territorio, alla riscoperta dei sapori di una volta. Saranno presenti educatori cinofili per consulenze e prove gratuite di mobility dog per cani con accompagnatori. (Info: 059/932204 o  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. )

Il 25 aprile alle 12.30 ANPI Formigine e la Polisportiva Formiginese presentano il Pranzo della Resistenza, che si terrà nella polisportiva (Via dello Sport 1, Formigine). Il Pranzo prevede un menù completo a 23 euro. (Info e prenotazioni: Maurizio Ferraroni 3487638888)

Il 25 aprile, ANPI Sassuolo, il Circolo Arci "Alete Pagliani", il circolo "Ottavio Tassi" e  il circolo "1° Maggio" presentano la Festa danzante della Resistenza nel Parco Barbolini di Sassuolo dalle 14.30.

Il 25 aprile SFN International, Istituto Storico di Modena e la Fondazione ostello San Filippo Neri organizzano un evento gastronomico lungo la strada della Manifattura Tabacchi. Si comincia con un aperitivo storico alle 12.30 dedicato alla nuova edizione di "Guerra infame, la guerra non è mai servita" nella Sala Manifattura dell'ostello S.Filippo Neri, per seguire lungo la strada con il pranzo della Liberazione all'aperto. È necessario prenotare entro il 22 aprile all'ostello San Filippo Neri. Il costo del pranzo è di 15 euro. Per informazioni scrivere a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o telefonare allo 059/234598.  

Il 25 aprile Arci Savignano sul Panaro con il patrocinio del Comune di Savignano S.P. celebra la giornata della Liberazione dalle 14.30 con giochi di una volta, gonfiabili, truccabimbi e giro in sella per i più giovani, aperitivo e cover band di Vasco Rossi dalle 19, tombolissima dalle 20. Tutto il giorno stand gastronomico e mercatino del riuso.

Il 25 aprile il Circolo Arci Polisportiva Spilambertese e ANPI Spilamberto organizzano il Pranzo della Resistenza, che si terrà nella Polisportiva in Via Donizzetti 1 a Spilamberto. Il costo del pranzo è di 25 euro per adulti e di 12,50 euro per bambini fino a 10 anni. Per info e prenotazioni chiamare Alessio Bertolini al 3200207302 (dopo le 19).

Il 10 maggio
Arci Modena in collaborazione con Comune di Modena, Associazione Teatro per Amore e Consorzio Creativo organizza NO ROGO, serie di letture in Piazza Mazzini a Modena dalle 18.30 a cura del
le compagnie teratrali "Arcoscenico", gli "Aggregati" e il laboratorio teatrale della "Compagnia del Limone". L'iniziativa è volta a far conoscere ciò che accadde il 10 maggio del 1933 a Berlino, passando per alcuni eventi legati alla Seconda guerra mondiale, giungendo alla contemporaneità.

 

 

 

 

 




Calendario

Filiera Corta

filieracorta

Qualità dei prodotti, prezzi contenuti e filo diretto tra consumatore e produttore. Leggi i listini e scopri come acquistare

LEGGI TUTTO

Servizio Civile

 

Per un'esperienza utile a te a gli altri, scegli il servizio civile con l’Arci.

Leggi Tutto

 

Sponsor

Le aziende che hanno scelto di collaborare con Arci per la buona riuscita dei nostri progetti

Leggi tutto

Il tuo 5xmille ad Arci Modena per i progetti dei circoli della tua provincia C.F. 94015660361

Arci Modena

P. Iva: 02236840365