Città Futura: gli eventi

Dove sei: Homepage > Notizie e comunicati > Notizie Incontri e dibattiti > Città Futura: gli eventi

15-01-2021

Martedì 18 gennaio Ore 18.30 su Zoom
IL FEMMINISMO CHE VERRA' CON JENNIFER GUERRA

Dall'autocoscienza del corpo femminile, ai concetti di desiderio, rabbia, sorellanza, dall'educazione alla sessualità ai gender studies.

Cos'è il femminismo oggi? ll movimento femminista è stato protagonista di una lunga storia di lotte che si estende lungo quasi tre secoli fino ad arrivare ai giorni nostri. Jennifer Guerra, millennial, ma con un'esperienza nel giornalismo che l'ha portata ad essere una delle voci più interessanti nel giornalismo online e non solo, riflette su quali dovranno essere le nuove narrazioni, rivendicazioni e pratiche del femminismo oggi. Il corpo, il desiderio, la rabbia e l'intersezionalità sono solo quattro aspetti di un discorso che, non scordando le basi della teoria femminista, si proietta nel futuro. In collaborazione con Morequality ne parliamo con Jennifer Guerra, giornalista di The Vision, scrittrice e autrice di "Il corpo elettrico. Il desiderio nel femminismo che verrà"

Per prenotarti e ottenere il link zoom per partecipare all'iniziativa, compila il form.
Per ulteriori informazioni: sui social Città Futura Modena oppure 3896641961 (Francesco)!

 

Martedì 12 Gennaio ore 18:30 su Zoom

Diritti umani in Egitto. Il caso Patrick Zaki

La notte tra il 6 e il 7 febbraio Patrick George Zaki, giovane attivista egiziano per i diritti umani e studente internazionale all’Università di Bologna viene fermato all’aeroporto del Cairo dall’Agenzia di Sicurezza Nazionale egiziana che, dopo averne fatto perdere le tracce per oltre un giorno, lo trasferisce nel carcere di Mansoura, città natale del ragazzo, dove ha inizio la detenzione preventiva per un mandato di arresto emesso nel settembre 2019 e di cui nessuno era a conoscenza.

In collaborazione con Amnesty Modena gruppo 64 ne parliamo insieme a Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia, e Tina Marinari, responsabile dell’ufficio campagne di Amnesty International Italia.

Maggiori informazioni

Per prenotarti e ottenere il link zoom per partecipare all'iniziativa, compila il seguente form

Per ulteriori informazioni contattare la nostra pagina Facebook o il numero 3896641961

COS'È CITTÀ FUTURA?

Siamo ragazzi e ragazze, abbiamo tra i 16 e i 30 anni e viviamo, studiamo o lavoriamo a Modena. In questa città siamo nati o abbiamo scelto di viverci, qui abbiamo trovato opportunità di studio, di lavoro, di crescita. Modena è la nostra città e vogliamo dare il nostro contributo per renderla sempre più attiva, partecipata e inclusiva.

Al contrario della narrazione dei media e del dibattito pubblico che spesso descrive i giovani come bamboccioni e viziati o disinteressati e individualisti, noi siamo convinti che i ragazzi e le ragazze che hanno qualcosa da dire, da raccontare siano tante e tanti. Ragazzi e ragazze che si interessano al bene comune, che partecipano, che creano arte e cultura, che si impegnano per la propria comunità. E crediamo che se ci mettiamo assieme, ognuno con le sue competenze e le sue passioni, possiamo fare molto per la nostra città.

Pensiamo che la cultura sia un bene di tutti e che a tutti debba essere resa accessibile, indipendentemente dalla condizione sociale o economica di provenienza. Crediamo che nella socialità e nella solidarietà vi sia un pezzo importante di risposta all’esclusione e alle marginalità di tanti e tante.

Per questi motivi, e per molti altri che non riusciamo a riassumere qui, abbiamo deciso di fondare l’associazione “Città Futura”, un’associazione culturale di promozione sociale che aderisce all’ARCI, con cui condividiamo i valori fondanti di solidarietà e inclusione e l'impegno per una cultura libera per tutti.

Come Città Futura vogliamo organizzare eventi culturali, artistici, teatrali, ma anche serate di musica, proiezioni, cene e attività rivolte ai cittadini.

E tutto quello che ci verrà in mente, insieme, perché tutte e tutti abbiamo qualcosa da dire.